Vescovo attacca governo sulll’aborto farmacologico: “scelta irresponsabile”


“È una scelta irresponsabile, una forzatura ancora più grave, perchè fatta di nascosto, in estate, col Paese e il legislatore occupati da altri problemi e da una evidente emergenza sanitaria”.

Così ha dichiarato a La Fede Quotidiana Sua Eccellenza Monsignor Luigi Mansi, vescovo di Andria, commentando il via libera governativo all’aborto farmacologico con RU486 senza necessità di ricovero ospedaliero.

“Sono preoccupato ed allarmato da questa normativa. A mio avviso, in una logica di falsa libertà, lascia la donna sola e in difficoltà, perchè la prima che soffre e vive un dramma, sempre, è colei che abortisce. L’aborto devasta e i risultati negativi si vedono nel tempo”.

Per il vescovo  “nel nome di una falsa idea di libertà, abbiamo cancellato il bene dal male, il falso dal vero. Nel nome della misericordia non possiamo banalizzare l’ aborto che è e resta un peccato gravissimo, offesa alla bontà della vita”.

 


Subscribe
Notificami
1 Commento
Oldest
Newest
Inline Feedbacks
View all comments

Governo criminale