Il dolore dei proprietari che hanno visto andare a fuoco i loro negozi


Kenosha, Wisconsin. Quarant’anni di lavoro ridotto in cenere, il lavoro di due generazioni. “Noi non abbiamo mai fatto del male a nessuno e ora non abbiamo più niente”. Dicono tra le lacrime i proprietari che come altri innocenti sono stati derubati o hanno visto andare a fuoco i loro negozi.

E non è per la giustizia, è per il potere e se non lo avete capito fate parte del problema.

E c’è chi parla di proteste pacifiche anche di fronte all’evidenza di rivolte anarchiche.

Lo sa bene chi è ancora tra i pochi che guardano la CNN.

Intanto, mentre a Minneapolis sono riprese le violenze grazie a chi ha incolpato la polizia strumentalizzando un suicidio,
le persone normali che provano a difendersi si prendono del “nazista”.

Fino a novembre, quando la maggioranza silenziosa prenderà la parola, votando come se fosse questione di vita o di morte.

 

Lorenzo Capellini Mion

 

 

 


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments