“Le segnalazioni potrebbero salvare tanti bambini dalla schiavitù sessuale”

1

“Meter Onlus ha denunciato a diverse polizie nel mondo, anche quella italiana, dal 2003 al 2019 l’attivazione di 174.731 links puri di pedopornografia; solo nel 2019, 7.074.194 foto e 992.300 video (età dei bambini coinvolti: da pochi giorni fino a 13 anni, l’età preferita dai pedofili); 61.525 denunce (un’enormità), spesso non prese in considerazione per l’approfondimento e l’indagine”.

A fornire questi numeri inquietanti, tramite il quotidiano Libero, è stato Don Fortunato Di Noto, il sacerdote cattolico da anni impegnato nella lotta alla pedo-pornografia e alla guida dell’associazione Meter.

“Durante il lockdowm sono state centinaia le segnalazione alla Polizia Postale di canali social dove non solo venivano adescati i minori, ma gli stessi, o per gioco o perché ricattati, producevano a loro volta materiale erotico. A volte con situazioni cruente indicibili”, ha continuato don Di Noto.

Per il sacerdote siciliano per combattere la pedopornografia “si deve fare di più. Prendere in considerazione una segnalazione (magari con una maggiore ed efficiente cooperazione internazionale, cosa che tenuamente si sta sviluppando) potrebbe salvare tanti bambini dalla schiavitù sessuale. Perché è di schiavitù che si parla”.

One thought on ““Le segnalazioni potrebbero salvare tanti bambini dalla schiavitù sessuale”

  1. Un appello a tutti ! Aiutiamo Don Fortunato in questa battaglia ! Aiutiamolo a combattere l’indifferenza… Stiamo parlando di bambini e non si può rimanere indifferenti di fronte a questo! E soprattutto Preghiamo, Preghiamo e Preghiamo ancora, per l’intercessione del Cuore Immacolato di Maria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Un esorcista: "lo Yoga è incompatibile con il Cristianesimo"

Dom Set 13 , 2020
“Se ci limitiamo allo Yoga come ad una semplice pratica ginnica, passi. Ma il problema […]