Maggioranze anticristiane continuano ad approvare l’eutanasia. In Italia cosa accadrà?


IN ITALIA ABBIAMO GIÀ LA LEGGE SULLE DAT CHE HA APERTO UNA PRIMA PORTA ALLA CULTURA DI MORTE. LA MAGGIORANZA ANTICRISTIANA CHE CI GOVERNA HA GIÀ DEPOSITATO ALLA CAMERA UN DDL SUL SUICIDIO ASSISTITO (SEMPRE A CARICO DEL SSN). VOLETE CHE NON SEGUA L’ESEMPIO IBERICO? IL TEMPO DEL COVID È FUNZIONALE ANCHE A QUESTI PASSAGGI…

Di Diego Torre

La Spagna è messa male. I suoi morti per covid secondo l’INE – l’ISTAT iberico – sono 76.000 contro i 47.000 denunciati dal governo, accusato dal leader popolare Pablo Casado di essere bugiardo.

In economia è fanalino di coda fra i paesi europei con Grecia ed Italia. Ma su un tema urgente quanto importante sta tagliando il traguardo; “una grande conquista sociale” … “nella libertà, nei diritti civili e nella dignità “, dice il premier socialista Pedro Sanchez. Ovvero il via libera ad una legge sull’eutanasia dato il 17 dicembre dal Congresso dei Deputati di Madrid.

La legge prevede la depenalizzazione dell’eutanasia e il suicidio assistito (con i medico in funzione di boia) per i maggiorenni affetti da malattia grave e incurabile o debilitante a tal punto da portare ad una sofferenza fisica o psichica intollerabile (?), che non si è riusciti ad alleviare in alcun modo, con obbligo di assistenza del sistema sanitario.

Ma per José Ignacio Echániz, portavoce del Partito Popolare è una legge “ingiusta, inopportuna e incostituzionale” approvata “con dolo e premeditazione”. Contrari anche Vox (destra) ed UPN (partito regionalista della Navarra), che hanno abbandonato l’aula.

Comunque la si pensi, il passaggio legislativo è l’ennesima vittoria del relativismo promosso (anche) dalle sinistre di tutto il mondo, nonchè l’ennesima sconfitta della dignità umana e del rispetto incondizionato dovuto alla vita umana.

Ancora una volta lo scontro è fra una concezione della vita comprensiva anche di prove, ed un edonismo puerile che la vorrebbe “dolce” finchè piacevole e da spegnere con la “dolce morte” quando si ritenga il contrario.

Se la legge, come è probabile, verrà approvata dal senato, la Spagna andrebbe a raggiungere i paesi all’avanguardia nel mondo per tale “conquista di civiltà”: Olanda, Belgio, Lussemburgo, Colombia e Canada. In Svizzera le maglie del suicidio assistito in pochi anni si sono poi allargate a dismisura sino ai malati “psichici”.

Tutti paesi di antica civilizzazione cristiana; in alcuni si è andato in breve tempo ben aldilà delle “moderate” intenzioni della legge spagnola e vige ormai una libertà di morte praticamente senza limiti. E’ un piano inclinato senza fine a cui non ci si può sottrarre.

In Italia abbiamo già la legge sulle Dat che ha aperto una prima porta alla cultura di morte. La maggioranza anticristiana che ci governa ha già depositato alla camera un ddl sul suicidio assistito (sempre a carico del SSN). Volete che non segua l’esempio iberico? Il tempo del covid è funzionale anche a questi passaggi.

 


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments