Rimosso completamente il canale YouTube di LifeSiteNews, portale pro-vita


CONTINUANO LE CENSURE SU YOUTUBE

Di Angelica La Rosa

In un altro esempio di censura totalitaria contro tutti coloro che non sono d’accordo con il Nuovo Ordine Mondiale, YouTube ha appena rimosso completamente il canale di LifeSiteNews. Non si tratta di una censura temporanea: ogni suo video è completamente scomparso. Fortunatamente, LSN dispone di copie di backup di tutti i suoi video, ma centinaia di migliaia di persone hanno perso l’accesso regolare ai contenuti del più importante portale pro-vita su Internet.
Adesso LSN ha reso disponibili tutti quei video su Rumble (https://rumble.com/user/LifeSiteNews e https://rumble.com/user/LifeSiteNewsCatholic).
LisfeSiteNews aveva più di 300.000 abbonati su YouTube.
“L’inconcepibile (sebbene previsto) è accaduto questa mattina presto: senza preavviso o spiegazione, YouTube ha chiuso definitivamente l’account LifeSiteNews, cancellando i video per un totale di decine di migliaia di ore di copertura di notizie cristiane pro-vita e pro-famiglia. e la libertà dei professionisti, lasciando i nostri 300.000 follower in balia di YouTube”.
Siamo già in una nuova dittatura, scrivono in molti sui social.
“I governi di tutto il mondo lasciano mano libera ai grandi giganti del web perché fanno parte del conglomerato globalista-NWO-ONU-Massoneria. Chiamiamo questa ancora democrazia?”, ha scritto un utente.
“Non si è più liberi di pensare e/o esprimere i propri pensieri; soprattutto se vanno contro le lobby del male”, ha aggiunto un altro utente.
Un terzo utente rileva: “Non ho mai sentito parlare di canali progressisti (pro-aborto, pro-LGTBI, femministe radicali, ecc.) censurati dai Big Tech”.

 


Subscribe
Notificami
1 Commento
Oldest
Newest
Inline Feedbacks
View all comments

È molto grave: la Chiesa dovrebbe intervenire e far sentire la sua voce.