“Miracle”, una nuova piattaforma digitale dedicata al mondo cattolico


IDEATA E REALIZZATA DA UNA PICCOLA STARTUP ITALIANA DI PARMA, COMPOSTA DA 5 RAGAZZI

A cura di Angelica La Rosa

Miracle è il nome di una nuova piattaforma digitale dedicata al mondo cattolico, ideata e realizzata da una piccola startup italiana di Parma, composta da 5 ragazzi.

Uno spazio digitale pensato appositamente per tutta la comunità cattolica nel quale è possibile confrontarsi, comunicare, pregare e vivere il tempo in una rete solidale, all’insegna di un uso responsabile del linguaggio.

“Più community, più comunità!” questo è il motto sul quale si fonda il nostro progetto. Infatti l’obiettivo di Miracle è quello di unire il mondo cattolico in un’unica grande community attraverso una piattaforma etica, innovativa e di semplice utilizzo, favorendo così allo stesso tempo la crescita a la conoscenza delle comunità locali.

Lo scambio di idee e opinioni tra i fedeli, appartenenti a luoghi diversi, secondo i creatori dell’app potrà portare allo sviluppo di nuovi progetti e attività che possono aiutare le parrocchie a crescere.

Miracle offre una serie di funzioni, dalla bacheca aperta al dialogo, dove è possibile interagire con gli altri utenti in maniera classica (scrivendo post o lasciando commenti), al dare il proprio apprezzamento con un “amen” (in sostituzione del classico like), dal richiedere o dedicare delle preghiere agli altri utenti al recitare il Santo Rosario.

Su Miracle sono presenti anche tutti i luoghi di culto d’Italia, che possono essere amministrati e gestiti solo dai parroci, creando una bacheca della parrocchia, ma dove ogni fedele ha la possibilità di accendere delle candele virtuali, “per tenere sempre accesa la luce della speranza”.

Questa funzione delle candele virtuali, in realtà era nata con uno scopo ben preciso. Infatti, al lancio della prima versione di Miracle nel 2018, fino a settembre 2019, esse rappresentavano un sistema di donazioni alle parrocchie unico nel suo genere, chiamato WE BELIEVE: gli utenti, tramite l’accensione di candele virtuali, effettuavano una vera e propria donazione al luogo di culto dove la candela veniva accesa. Ogni candela aveva una durata ben precisa e un costo che variava dalla tipologia di lume che veniva acceso, in modo che l’utente potesse donare esattamente quello che poteva, in base alla candela che accendeva. “Purtroppo, questo progetto non ha trovato molta adesione”, spiegano ad Informazione Cattolica i curatori, “e lo abbiamo dovuto sospendere a causa degli alti costi di servizio, ma speriamo vivamente di tornare ad utilizzarlo perché le potenzialità sono davvero interessanti”.

Una cosa molto interessante, che rende Miracle una App di suo quotidiano, è la Catholic Experience; la sezione principale che si rinnova ogni giorno e permette di rimanere aggiornati sul santo del giorno, conoscere un luogo di culto, leggere la liturgia del giorno, imparare un nuovo aforisma e scoprire un tesoro della chiesa, come dipinti, affreschi o sculture.

Nel momento in cui scriviamo Miracle, con oltre 15.000 utenti, è una app in continua crescita e si è rilevato un canale di aggregazione molto apprezzato da molti fedeli, in questo periodo difficile.

Miracle è disponibile per il download gratuito per Android su PlayStore e per iOS su App Store.


Subscribe
Notificami
2 Commenti
Oldest
Newest
Inline Feedbacks
View all comments

GRAZIE PER QUESTO ARTICOLO!

La seguo dalla nascita per me é un ottima App. Non solo per le informazioni, ma soprattutto per la Messa quotidiana. Complimenti a tutto lo staff di Miracle.