Il rapper britannico Zuby e le 20 cose imparate sugli esseri umani in pandemia


È PAZZESCO QUELLO CHE SUCCEDE QUANDO SI ARTICOLANO I PROPRI PENSIERI

A cura di Angelica La Rosa

“Venti cose che ho imparato sugli esseri umani: questo thread che ho scritto di recente è diventato virale e ora è stato visto da milioni di persone in tutto il mondo! Quindi lo pubblico qui per i posteri. È pazzesco quello che succede quando si articolano i propri pensieri e li si condivide con gli altri. Forse questo sarà la base del mio prossimo libro? Vedremo…”.

Così ha scritto su Facebook il rapper britannico Zuby (nome d’arte di Nzube Udezue, classe 1986, un rapper cristiano contro corrente che, tra le altre cose, ha affermato che i transessuali non dovrebbero essere autorizzati a competere negli sport femminili.

A seguire la traduzione dei 20 punti a cura di Lorenzo Capellini Mion.

1) La maggior parte delle persone preferisce far parte della maggioranza piuttosto che stare dalla parte della ragione.

2) Almeno il 20% della popolazione ha forti tendenze autoritarie, che emergono in date condizioni.

3) La paura della morte è rivaleggiata solo dalla paura della disapprovazione sociale. Quest’ultima potrebbe essere più forte.

4) La propaganda è altrettanto efficace ai giorni nostri come lo era 100 anni fa. L’accesso a informazioni illimitate non ha reso le persone più sagge.

5) Qualsiasi cosa può e sarà politicizzata dai media, dal governo e da coloro che si fidano di loro.

6) Molti politici e grandi aziende sacrificherebbero volentieri vite umane se questo fosse favorevole alla loro politica e alle loro finanze

7) La maggior parte delle persone crede che il governo agisca nel migliore interesse della gente. Vale anche per molti che criticano apertamente il governo.

8) Una volta che ha preso una decisione, la maggior parte delle persone preferisce continuare a sbagliare, piuttosto che ammettere di aver sbagliato.

9) Gli esseri umani possono essere addestrati e condizionati rapidamente e con relativa facilità per alterare significativamente il loro essere.

10) Quando è sufficientemente spaventata la maggior parte delle persone non solo accetterà l’autoritarismo, ma lo richiederà.

11) Le persone che vengono liquidate come “teorici della cospirazione” sono spesso ben preparate e semplicemente in anticipo rispetto alla narrativa tradizionale.

12) La maggior parte delle persone apprezza la sicurezza più della libertà anche se detta “sicurezza” è solo un’illusione.

13) L’adattamento edonista avviene in entrambe le direzioni, e una volta che l’inerzia si instaura, è difficile riportare le persone alla “normalità”.

14) Una percentuale significativa di persone ama molto essere soggiogata.

15) “La scienza” si è evoluta in una pseudo-religione laica per milioni di persone in Occidente. Questa religione ha poco a che fare con la scienza stessa.

16) La maggior parte delle persone si preoccupa di più di far sembrare
che sta facendo la cosa giusta, piuttosto che di fare effettivamente la cosa giusta.

17) La politica, i media, la scienza e l’industria sanitaria sono tutti corrotti, a vari livelli. Scienziati e medici possono essere comprati facilmente, quanto i politici.

18) Se mettete le persone sufficientemente a loro agio, non si ribelleranno. Potete mantenerne docili a milioni mentre li privi dei diritti, dando loro denaro, cibo e intrattenimento.

19) Le persone delle società moderne sono eccessivamente compiacenti e mancano di vigilanza quando si tratta di difendere le proprie libertà dagli eccessi del governo.

20) È più facile ingannare una persona che convincerla che è stata ingannata.

Pensiero bonus:
21) La maggior parte delle persone è abbastanza compassionevole e ha buone intenzioni (questo è un bene). Di conseguenza, la maggior parte delle persone fatica profondamente a capire che alcune persone, inclusi i nostri “leader”, POSSONO avere intenzioni maligne o perverse (questo è male).


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments