Arrivano i primi finanziamenti pubblici per la promozione del Fumetto contemporaneo in Italia e all’estero


RESI NOTI I 12 VINCITORI DEL BANDO PROMOSSO DAL MINISTERO DELLA CULTURA “PROMOZIONE FUMETTO 2021”. FRA I DESTINATARI DEL FINANZIAMENTO PUBBLICO, 644.000 EURO, PER LA PRIMA VOLTA DESTINATO AI “COMICS” È ANCHE TEX WILLER, IL COW BOY IDEATO DA GIAN LUIGI BONELLI (1908-2001) «PER PUNIRE I MASCALZIONI E PROTEGGERE LA POVERA GENTE»

Di Giuseppe Brienza

Nell’era di internet, della Didattica a Distanza e dei social network, purtroppo, non si legge molto, soprattutto da parte dei giovani. Anche i fumetti, quindi, stanno facendo registrare negli ultimi anni una inevitabile flessione nelle vendite.

In uno scenario come questo segnaliamo positivamente il bando che il Ministero della Cultura (MiC) ha pubblicato nello scorso marzo per la promozione della Cultura del Fumetto e del Fumetto contemporaneo in Italia e all’estero. Per la prima volta in assoluto, quindi lo Stato italiano finanzia il settore del fumetto con un bando da 644.000 euro, nato con il dialogo con  la Rete Italiana Festival di Fumetto (RIFF).

Negli scorsi giorni sono stati finalmente resi noti i 12 vincitori della selezione Promozione Fumetto 2021, iniziativa ideata dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura come strumento di supporto per le iniziative dirette a rafforzare l’identità e la visibilità a livello nazionale e internazionale del fumetto italiano (cfr. Ufficio Stampa MiC, Comunicato del 10 settembre 2021).

I progetti che sono stati ammessi al finanziamento, su un totale di 136 partecipanti, sono stati i seguenti:

1. Mostre del Treviso Comic Book Festival 2021 di Fumetti;

2. Bonelli Story. La Fabbrica dei Sogni di Comicon di Napoli;

3. Free hugs. L’abbraccio a fumetti dell’Associazione Vastagamma APS di Pordenone;

4. BilBOlbul 2021: vent’anni di graphic novel in Italia dell’Associazione Hamelin APS di Bologna;

5. Dante tra illustrazione e fumetto dell’Associazione Forte di Bard;

6. Letture a fumetti di Festivaletteratura di Mantova;

7. Fotografia e fumetto: due linguaggi a confronto della Fondazione Forma per la Fotografia;

8. Baba Jaga Fest di PINGO Cooperazione Comunicazione & Cultura di Roma;

9. Vicoli e ruelles: rappresentazione dello spazio urbano nel fumetto tra Italia e Québec di Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura di Genova;

10. Dalla prospettiva del mare. Festival diffuso del fumetto a sud-est del Polo Biblio-museale di Lecce;

11. Linus festival. Ascoli città del fumetto della Fondazione Elisabetta Sgarbi;

12. Fumetto. I comics made in Italy della Fondazione Franco Fossati.

Nella valutazione delle proposte, la Commissione presieduta dalla dirigente del MiC Paola Mencuccini, ha tenuto conto della qualità, originalità, innovatività ed efficacia dei progetti, sia in riferimento alla promozione a livello locale, nazionale e internazionale del fumetto italiano, sia in relazione ai temi, ai contenuti, alla rilevanza degli autori e delle opere da promuovere. Per consultare la graduatoria definitiva dei vincitori cliccare qui.

Fra le proposte selezionate da Promozione Fumetto 2021 va sottolineata la valorizzazione della grande tradizione dell’epopea della conquista del West nel fumetto italiano, recentemente rilanciata dalla Sergio Bonelli Editore.

Dal prossimo 8 ottobre fino al 30 gennaio 2022, infatti, la mostra Bonelli Story: 80 anni di fumetti, sarà ospitata a Milano alla Fabbrica del vapore riproponendo alle nuove e vecchie generazioni il più importante fumetto italiano di sempre: Tex Willer.

La sceneggiatura del Cow Boy amico degli indiani, convinto antischiavista e, soprattutto, paladino della giustizia a colpi di pistola, è attualmente curata dal formidabile Mauro Boselli, sempre pubblicata dalla storica casa editrice che fu di Sergio Bonelli (1932-2011). A tre anni dalle celebrazioni per il 70° compleanno del ranger più famoso del mondo, appare non solo meritato ma anche edificante questo ulteriore riconoscimento ad un protagonista pensato nell’immaginario collettivo «per punire i mascalzoni e proteggere la povera gente», come l’ha giustamente descritto lo storico Paolo Naso nell’introduzione al libro Il Vangelo secondo Tex Willer (Claudiana editrice, Torino 2020). Continua così Cow Boy!


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments