Il matrimonio da solo riduce il tasso di aborto del 95%


A cura di Angelica La Rosa

RUTH INSTITUTE: L’IMPEGNO PER LA DIFFUSIONE DELLA CULTURA DELLA VITA IMPLICA ANCHE LA PROMOZIONE DEL MATRIMONIO MONOGAMICO INDISSOLUBILE

L’impegno per la diffusione della cultura della vita implica anche la promozione del matrimonio monogamico indissolubile. Infatti, l’unione coniugale per tutta la vita da sola riduce il tasso di aborto del 95%“.

A dirlo è la dott.ssa Jennifer Roback Morse, presidente del Ruth Institute, un’organizzazione statunitense senza scopo di lucro che promuove a livello globale una coalizione interreligiosa per difendere i valori della famiglia e e della vita e così contribuire a costruire una civiltà dell’amore.

Anche il Ruth Institute parteciperà a due dei più grandi eventi pro-vita che si terranno prossimamente negli Stati Uniti. Si tratta della “March for Life Expo” che si terrà dal 19 al 21 gennaio prossimo e lo “Students for National Pro-Life Summit“, in programma a seguire il 22 gennaio 2022.

Entrambi gli eventi saranno svolti nella città di Washington D.C.

Riteniamo importante che i pro-life comprendano il ruolo avuto dalla Rivoluzione Sessuale nel processo d’introduzione dell’aborto libero a richiesta“, ha commentato la Morse. “La lotta per la vita richiede anche l’opposizione ad aspetti della Rivoluzione, come l’educazione sessuale, l’ideologia ‘transgender’ e l’inverno demografico“, ha concluso la presidente del think thank statunitense.

 


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments