Rifiutare il vaccino non è un pericolo sociale, ma per le autorità pandemiche…


di Lorenzo Capellini Mion

COVID-19: IN OLANDA STANNO PENSANDO ALLA SESTA DOSE

Chi si rifiuta di iniziare il ciclo di iniezioni non è un pericolo per la società ma lo è per le autorità tiranniche.

E così lo saranno coloro che fatte le prime due rifiuterà la terza, e chi fatta anche questa indugerà nel farsi fare la quarta… in Olanda ne hanno previste 6 all’anno.

Come scrive Newsweek, Hugo de Jonge, ministro della salute dei Paesi Bassi, ha indicato che il paese potrebbe preparare altri tre vaccini di richiamo del coronavirus.

De Jonge ha scritto una lettera al parlamento del suo paese mercoledì scordo suggerendo che i Paesi Bassi dovrebbero prendere in considerazione ulteriori cicli di vaccini di richiamo per combattere nuove varianti, con due di questi nel 2022 e un altro nel 2023.

Al 26 dicembre 2021, l’89 percento delle persone di età pari o superiore a 18 anni aveva ricevuto almeno una dose di vaccino. Un totale di 85,9 per cento di coloro che hanno 18 anni e più sono completamente vaccinati.

Solo il 20 percento della popolazione di età pari o superiore a 18 anni è stato completamente vaccinato e ha ricevuto un vaccino di richiamo, tuttavia, non tutti i gruppi di età sono attualmente in grado di programmare l’appuntamento di richiamo.

Al 29 dicembre 2021, i Paesi Bassi avevano una media di 12.390 casi confermati di coronavirus ogni sette giorni.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments