Energia: Italia senza strategia e con un governo di incompetenti


di Angelica La Rosa

NELL’ULTIMO DECENNIO, CONTRASSEGNATO DA GOVERNI TECNICI E DI CENTROSINISTRA, NESSUNO HA PENSATO DI SVILUPPARE UNA STRATEGIA DI APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO

“La disastrosa gestione della pandemia e la guerra stanno causando uno shock economico che non ha precedenti: l’Italia è il Paese europeo più esposto perché nell’ultimo decennio, contrassegnato da governi tecnici e di centrosinistra, nessuno ha pensato di sviluppare una strategia di approvvigionamento energetico”.

Così il Presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni sul tema che rappresenta oggi la vera emergenza nel paese: l’energia e i suoi costi alle stelle. Un tema di cui ha parlato nei giorni scorsi anche con il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che l’ha ricevuta al Quirinale.

Sergio Mattarella, Presidente della Repubblica Italiana (Foto tratta da quirinale.it)

Al centro del colloquio il conflitto in Ucraina scatenato dalla Federazione Russa. Meloni ha così espresso al Capo dello Stato la “preoccupazione sulla necessità di intervenire tempestivamente per mettere in piedi ogni possibile misura a sostegno delle imprese e delle famiglie per fronteggiare l’aumento dei costi dell’energia e l’impatto negativo delle sanzioni comminate alla Federazione Russa.

In particolare, Meloni ha auspicato che l’Italia si faccia promotrice a livello internazionale di iniziative volte ad istituire meccanismi di condivisione per far fronte alle conseguenze sui sistemi economici e finanziari”.

Giorgia Meloni ha ribadito, a suo giudizio, il perché sia necessario il sostegno a Kiev “per l’ingiustificata aggressione russa e l’importanza del rispetto, da parte dell’Italia, del sistema di alleanze del blocco occidentale di cui fa pienamente parte”.

Il presidente di Fratelli d’Italia ha sottolineato la necessità per la comunità internazionale di continuare a lavorare “in modo compatto per scongiurare un’estensione del conflitto e arrivare quanto prima alla cessazione delle ostilità”.

La leader di FdI ha confermato, infine, il pieno sostegno del suo partito, pur nella sua veste di opposizione, “al lavoro delle Istituzioni italiane nel contesto internazionale”.

Nei giorni scorsi Fratelli d’Italia ha manifestato la sua vicinanza alle categorie che hanno scioperato contro una situazione che sta mettendo in ginocchio larghe fette della nostra economia.

Meloni ha anche chiesto al governo la riattivazione dei pozzi di gas naturale italiano: ci sono ma sono stati dismessi: “anni di immobilismo e di approccio ideologico a temi fondamentali per il futuro della Nazione sono immortalati dall’abbandono dei pozzi di gas naturale italiano. Che cosa aspetta il Governo a emanare un decreto per far ripartire subito gli impianti di estrazione del gas già presenti nel nostro territorio?”.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments