Fabrizio Venturi: «dopo il Sanremo della Canzone Cristiana arriva l’EuroChristianMusic Festival»


di Simona Trecca

DAL PRIMO FESTIVAL DI SANREMO DELLA CANZONE CRISTIANA (3-5 FEBBRAIO 2022) ALL’EURO CHRISTIAN MUSIC FESTIVAL CHE SI APRE DOMANI A VENARIA (TORINO): UN SALTO DI QUALITÀ PER LA MUSICA CRISTIANA IN ITALIA?

«Anche se questo tempo è molto crudo e anoressico di sentimenti tra i popoli… in questo mare così mosso l’amore rimane l’unica boa di salvataggio». Così scrive sul suo blog Fabrizio Venturi, direttore artistico del primo Euro Christian Music Festival 2022, che si terrà domani sera, 11 maggio al Teatro Gospel House di Venaria (Torino), per poi continuare il 13 maggio (ore 20.30), in contemporanea con il più noto Eurovision Song Contest di Torino. La prima delle due manifestazioni, che vedrà come protagonisti artisti di musica cristiana, porterà sul palco anche autori e interpreti provenienti dalla Russia e dall’Ucraina, insieme per la pace!

Cantautore toscano, fondatore della casa discografica “DDT Dischi del Triciclo”, Venturi si distingue nel 1984 vincendo il Festival La Conchiglia D’Oro di Gabicce Mare. Partecipa nel 2000 alla Giornata Mondiale della Gioventù” a Tor Vergata (Roma) di fronte a due milioni di giovani. Dagli esordi ad oggi, vanta una continua produzione musicale e collaborazioni artistiche con numerosi nomi della musica italiana e internazionale come Gianni Bella, Tony Esposito, Aida Cooper e altri.

Professionalità e competenza quindi ma non solo. Una missione la sua, quella di far conoscere ed apprezzare la musica cristiana e i tanti artisti professionisti coinvolti. All’estero questo genere non solo è già conosciuto da diversi decenni (nasce negli Stati Uniti negli anni 70) ma si inserisce con diritto nel panorama musicale riempiendo stadi, in particolare nei concerti della band australiana Newsboys.

In Italia pur se presente da tempo, la Christian music fa fatica ad imporsi e rimane ancora oggi di nicchia. Qualcosa però sta cambiando negli ultimi tempi. Gli artisti professionisti non sono molti ma di altissima qualità, basti citare i The Sun, I Reale, Shoek, Angelo Maugeri, Marco Tanduo, Mirael e Debora Vezzani, solo per fare alcuni nomi.

A Fabrizio Venturi, che nel febbraio del 2022 è stato anche direttore artistico del Christian Music Festival di Sanremo vinto dal religioso brasiliano Fra Vinicius con il brano Vale la pena, abbiamo rivolto alcune domande per inFormazione Cattolica.

Dopo l’esperienza di Sanremo ti cimenti con la direzione artistica dell’EuroChristian Music Festival, citando il titolo del brano che ha vinto il primo Festival della Canzone Cristiana, ne vale la pena? Discograficamente parlando e in un Paese poco incline alla musica “di Fede” come l’Italia, naturalmente…

Discograficamente il brano di Fra Vinicius è forte e di primo impatto, aldilà del genere Christian Music che si differenzia dagli altri solo per i contenuti che lodano il Signore. Ma il brano musicalmente parlando non è altro che una canzone uguale ad altre e che potrebbe tranquillamente scalare le classifiche radio.

Saranno ospiti del festival, il 13 maggio per la Russia la cantante lirica Anastasia Boldyreva e per l’Ucraina, la mandolinista Oleana Kurkina. Suoneranno insieme anziché competere sul palcoscenico. Perché questa scelta?

Perché la musica, e l’arte tutta, è cultura e come tale unisce sempre, a separare ci hanno pensato gli affamati di potere, noi vogliamo lanciare il massaggio del riunire e dire che siamo stanchi di violenza. Il mondo intero ha fame d’amore e di pace.

Saranno molti i paesi in gara tra cui l’Italia, l’Argentina, lo Stato di Israele, l’Inghilterra, il Sud Africa e tanti altri. La musica, tutta, ha la capacità di suscitare buoni sentimenti e fraternità. Ma è anche veicolo di ideologie di varia natura.  Cosa ne pensi del fenomeno Måneskin (vincitori dell’Eurovision Song Contest dello scorso anno)?

I Paesi in gara sono 11 e di una caratura artistica molto alta, sarà una bellezza unica ascoltarli. Sicuramente i Måneskin hanno smosso tanto, l’industria discografica ha lavorato bene, ma i grandi artisti sono un’altra cosa, trent’anni fa, quando si ascoltavano i veri grandi, questo gruppo sarebbe rimasto nell’ambito regionale o poco più in là. E poi perché si spogliano e fanno le linguacce? Si diventa bravi ad avere atteggiamenti del genere?

Cosa ti aspetti per la musica cristiana italiana da questo festival dal carattere internazionale?

Il messaggio che cercherò di trasmettere dal palco dell’EuroChristian Music Festival Torino 2022, sarà quello dell’unione del canto e della musica con quello della fede e della Lode a Dio senza pregiudizi e distinzioni, ora più che mai necessario. Un grido di speranza e coraggio con il linguaggio più potente che Dio ci ha donato: la Musica. E come ho già detto, lodare Dio attraverso la musica, che è senza dubbio il mezzo più potente per far capire che la Christian Music è un genere musicale identico ad altri. Il fatto è che la discografia italiana non ha ancora imparato a distinguere il genere musicale dallo stile musicale, cosa che in altri Paesi invece hanno fatto. E come dice S. Agostino: Chi canta bene prega due volte!

Così come è stato per il primo Christian Music Festival di Sanremo, che ha coinciso come date con il Festival Nazionale della Canzone Italiana, anche il primo Euro Christian Music Festival Torino 2022 si terrà in contemporanea con l’Eurovision Song Contest, e nella medesima città! La scelta è certamente voluta, perché?

Per gli stessi motivi di Sanremo, perché fino ad adesso nessuno aveva pensato ad un Festival che facesse la staffetta con il Festival della Canzone Italiana di Sanremo. Da adesso in poi l’Italia deve essere invitata ad apprezzare anche la Christian Music, io sono il primo a fare accendere i riflettori di Sanremo, la capitale della musica che rappresenta l’Italia nel mondo sulla musica cristiana, e adesso chiudiamo il cerchio con l’EuroChristianMusic Festival Torino 2022.

Puoi anticiparci qualche nome degli artisti italiani che vi parteciperanno? Dove vedere e ascoltare il Festival?

L’Italia è rappresentata dagli artisti che sono saliti sul podio del Festival della Canzone Cristiana di Sanremo 2022, ovvero Stella Sorrentino [arrivata al terzo posto ndr] e Shoek [secondo posto ndr], che hanno scritto una nuova canzone che canteranno in coppia, un capolavoro. Il Festival sarà trasmesso in diretta da Radio Mater, radio ufficiale dell’evento, e si potrà vedere in streaming su tutti i nostri canali social, a partire dalla diretta dal nostro sito ufficiale  www.eurochristianmusicfestival.com. Poi verrà trasmesso anche da 5 emittenti televisive con le quali appunto in queste ore stiamo definendo gli ultimi accordi e comunicheremo a breve.


Subscribe
Notificami
1 Commento
Oldest
Newest
Inline Feedbacks
View all comments

Intervista molto interessante ben fatta ricca di informazioni