“Vivere è… ritrovarsi”: parte il XIII Festival della Vita

di Giuseppe Brienza

INAUGURATO OGGI A CASERTA, NAPOLI, CATANZARO E IN ALTRE CITTÀ ITALIANE IL “FESTIVAL DELLA VITA 2023”, PROMOSSO DAL CENTRO CULTURALE “SAN PAOLO” (FAMIGLIA PAOLINA)

Il Festival della Vita, un progetto culturale promosso dal Centro Culturale San Paolo espressione della famiglia paolina, giunge oggi alla tredicesima edizione. Il tema di quest’anno riprende l’esigenza accantonata negli ultimi anni di tornare a vivere in comunità all’insegna della cultura della vita, della salute, dello sport e dell’incontro personale.

Titolo della manifestazione alla quale hanno aderito una cinquantina di realtà cattoliche operative tra Istituzioni, associazioni e fondazioni che hanno proposto più di settanta eventi che toccheranno 35 città italiane, è “Vivere è…ritrovarsi”. Si parte quindi oggi, 22 gennaio e fino al 5 febbraio a Napoli, Caserta, Cassino, Castel di Sangro, Roccaraso, Pietrelcina, Andria, Fondi, Cassano all’Jonio, Scauri/Minturno, Magliano Sabina, Cisterna di Latina, Castel Volturno, Ogliara (Salerno), Catanzaro e tante altre città italiane con una sessione prevista anche nell’Isola d’Ischia.

Il primo appuntamento “preparatorio” del Festival si è però già tenuto giovedì scorso a Roma. Presso la sede della Conferenza Episcopale Italiana (CEI), infatti, è stato consegnato al cardinale Matteo Maria Zuppi il Premio “Festival della Vita 2023. Il presidente della CEI, nel messaggio agli organizzatori, ha affermato in proposito: «per i credenti la vita è, principalmente, un dono del Signore, creatore del cielo e della terra, che ha pensato ogni uomo come creatura unica e irripetibile, capace di fare grandi cose con Lui e per Lui».

Ricco il calendario degli appuntamenti che si terranno a Caserta, ai quali interverranno, tra gli altri, don Andrea Ciucci, officiale della Pontificia Accademia per la Vita, il direttore del Centro Internazionale Studi Famiglia (CISF) Francesco Belletti, il direttore generale dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno Antonio Limone e il presidente della Federconsumatori Provinciale di Caserta Antonella Di Sorbo.

Durante la cerimonia sarà anche consegnato il premio “Un amico per la Vita… Monsignor Pietro Farina” al cardinale Crescenzio Sepe, Metropolita emerito di Napoli, ed un pubblico riconoscimento quale “Ambasciatore del Festival della Vita 2023” al direttore del Centro di Produzione RAI di Napoli Antonio Parlati. Particolarmente atteso è l’intervento, purtroppo solo in collegamento video, della signora Antonia Salzano, madre del beato Carlo Acutis (1991-2006).

«L’intento del Festival – ha dichiarato l’ideatore e direttore Raffaele Mazzarella – è quello di promuovere la riscoperta della bellezza della cultura dell’umano percorso, per illuminare le coscienze che attraverso il ‘ritrovarsi’ possano essere lievito nella massa, per la promozione e la divulgazione di azioni che generino sempre prospettive di benessere futuro».

Per ulteriori informazioni si può scrivere a centroculturale.campania@stpauls.it  oppure consultare il sito ufficiale della manifestazione: www.festivaldellavita.it.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments