“La dittatura del rumore ci fa servire gli uomini, il silenzio e la libertà interiore Dio”


“La dittatura del rumore ci spinge a parlare e agire a favore degli uomini e della società. Il silenzio e la libertà interiore sono le condizioni per ascoltare Dio che ci invita ad agire sempre in favore della pace, della convivenza e dei più svantaggiati”.

Così dichiarava qualche tempo fa il Cardinale Antonio Cañizares, che è stato nominato sei anni fa, il 28 agosto 2014, da papa Francesco  arcivescovo metropolita di Valencia.

Il cardinale, che è membro della Congregazione per l’evangelizzazione dei popoli e consigliere della Pontificia commissione per l’America Latina, membro della Congregazione per la dottrina della fede, della Congregazione per le cause dei santi, della Congregazione per i vescovi e del Pontificio comitato per i congressi eucaristici internazionali, è uno dei cardinali che celebra la messa tridentina dopo la riforma liturgica.

Per l’arcivescovo di Valencia “senza l’attenzione alle finalità essenziali della vita, si corre il rischio di svuotare l’uomo mentre il rumore ci rende semplici parti del sistema”.

Per il Cardinale Cañizares anche le università cattoliche esistono per aiutare l’uomo a “vivere in conformità con il piano divino”, essendo, o dovendo essere, “un luogo di preghiera e di contemplazione della verità di Dio”.

Matteo Orlando

 


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments