Ministro Azzolina, meglio tardi che mai!


ll Ministero della Pubblica Istruzione in una nota ufficiale ha dichiarato ieri che le “scuole statali possono far lezione nelle paritarie se mancano gli spazi”.

Meglio tardi che mai giunge il pronunciamento del Ministero in ordine all’utilizzo delle scuole Paritarie in grado di garantire adeguate misure di distanziamento in totale sicurezza e offrendo garanzie per la ripartenza a settembre in edifici già a norma e pronti all’accoglienza di tutti quegli alunni orfani di aule e ancora in bilico sulle possibili ubicazioni in spazi extrascolastici.

La campagna di sensibilizzazione lanciata in Marzo da Non si Tocca la Famiglia con altre associazioni di genitori, continua a portare i suoi frutti afferma Giusy D’amico presidente dell’Associazione.

Dopo il dialogo fruttuoso con tutte le forze politiche durante la #MaratonaDellaFamiglia di giugno e il #FlashMob a piazza Montecitorio
che ha consentito una generosa e
operosa trasversalità politica oltre che il raddoppio in Parlamento del fondo alle scuole pubbliche paritarie, passando da 150 a 300 Mln di euro, oggi vede raggiunto un grande traguardo nel riconoscimento formale circa l’utilizzo di queste scuole pubbliche.
Non più dunque azioni virtuose isolate come quelle realizzate a Milano ma finalmente un’indicazione Ministeriale per il territorio nazionale.

Adesso la rete #LiberiDiEducare chiede il passo decisivo :
tutela alla libertà di scelta educativa della Famiglia con il costo standard per allievo a partire dal quale i genitori potranno decidere in questi giorni quale la scuola offra la ripartenza più organizzata e decidersi per l’iscrizione dei propri figli con più serenità.

I genitori sono stanchi e provati dal clima di incertezza continua, sono pronti a scendere in piazza per vedere riconosciuto il loro diritto alla libertà di scelta educativa che mai come in tempo di Covid-19 urge per vedere finalmente applicata a venti anni dalla L.62 /2000 la parità scolastica.

 

Non si tocca la famiglia

Roma 23 Agosto 2020


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments