Benedetto XVI: “Spero di potermi unire presto ai miei amici nell’aldilà”


LE PAROLE DEL PAPA EMERITO PER LA MORTE DEL SUO MIGLIORE AMICO, PADRE GERHARD WINKLER

Di Angelica La Rosa

 

Il Papa emerito Benedetto XVI ha detto che non vede l’ora di unirsi ai suoi amici in paradiso in un messaggio di condoglianze dopo la morte di un sacerdote cistercense.

In una lettera datata 2 ottobre, e pubblicata dall’abbazia di Wilhering in Austria, il papa 94enne ha affermato che la morte di p. Gerhard Winkler lo ha toccato profondamente.

“La notizia della scomparsa del prof. Dr. Gerhard Winkler O. Cist., che lei mi ha trasmesso, mi ha profondamente colpito”, ha scritto Benedetto XVI, papa dal 2005 al 2013. “Tra tutti i colleghi e gli amici, era il più vicino a me. La sua allegria e la sua profonda fede mi hanno sempre attratto. Ora è arrivato nell’aldilà, dove sono sicuro che molti amici lo stanno già aspettando. Spero di potermi unire presto a loro”.

Bernhard Winkler era nato a Wilhering, nell’Alta Austria, vicino alla città di Linz, nel 1931. Entrato nel locale monastero cistercense nel 1951, assunse il nome religioso di Gerhard. È stato ordinato sacerdote il 29 giugno 1955, a Linz. Dopo aver conseguito il dottorato in teologia a Vienna nel 1956, ha insegnato tedesco e inglese. Ha conseguito un master in inglese presso l’Università di Notre Dame in Indiana. Nel 1969 ha intrapreso la carriera accademica in Germania, insegnando a Bochum e Friburgo. Ha lavorato a stretto contatto con Joseph Ratzinger, il futuro Benedetto XVI, all’Università di Ratisbona, dove ha insegnato Storia della Chiesa medievale e moderna dal 1974 al 1983. Ratzinger era entrato a far parte dell’Università di Ratisbona nel 1969 come professore di teologia dogmatica e storia del dogma ed è stato vicepresidente dell’università fino al 1977, quando è stato nominato arcivescovo di Monaco e Frisinga.

Winkler è stato professore di storia della Chiesa all’Università di Salisburgo, in Austria, dal 1983 fino al suo pensionamento nel 1999. Dal 2018 vive in una casa di cura gestita da suore a Linz. “Nel frattempo”, ha concluso Benedetto XVI nel suo messaggio di cordoglio, “mi sono unito a lui e alla comunità monastica di Wilhering nella preghiera”.

 


Subscribe
Notificami
2 Commenti
Oldest
Newest
Inline Feedbacks
View all comments

Santo Padre, porti su anche noi! Qui non si resiste più, specialmente dopo le sue “dimissioni”!
Tobia

Niente fretta , Papa Benedetto! Non hai finito di servire la Chiesa su questa terra