Violentano i bambini, con il plauso delle élite al potere


di don Antonello Iapicca

SATANA È ALL’OPERA PER DISSIMULARE, CONFONDERE E DIVIDERE

Comprano e vendono i bambini dopo aver affittato l’utero della loro madre; uccidono i bambini nel seno delle loro madri, inermi e innocenti, e vorrebbero imporlo al mondo intero e considerato come diritto da trascrivere nella carta dei diritti dell’uomo.

Selezionano gli embrioni per costruirsi bambini giocattolo per soddisfare il desiderio più santo pervertito al punto di diventare una folle concupiscenza. Vendono droga di Stato ai bambini perché fa bene e così dicono di combattere le narcomafie. Non muovono un dito per salvare i bambini dal tragico destino di fare i soldati e gli scudi umani al servizio di un fondamentalismo satanico.

Lasciano che in tanti Paesi le bambine vadano in spose agli adulti perché lo prevede una religione di cui hanno paura. Regalano pillole abortive alle minorenni senza neppure il consenso dei genitori; lasciano che la pornografia stringa in un abbraccio mortale i minori senza batter ciglio, visti i miliardi in ballo e la possibilità di ottenere generazioni di automi inebetiti al comando dell’ideologia.

Strappano i bambini alle famiglie e alle madri, li consegnano a famiglie che famiglie non sono negando loro il diritto ad avere un padre e una madre. Lavano il cervello dei piccoli con social e videogiochi perversi senza la minima regola. Li impauriscono con follie ideologiche e narrazioni ipocrite che interpretano la realtà in modo strumentale per costringerli a falsi eroismi.

Insomma violentano i bambini in ogni angolo del mondo in mille satanici modi, e con il plauso delle élite al potere e del pensiero unico globalizzato, rendendoli vittime della pedofilia di Stato e, per distrarre le ultime coscienze rimaste libere che fanno? Attaccano un uomo che, santamente e a prezzo della propria vita, ha combattuto il male e il demonio per la salvezza dei piccoli di questa generazione.

Satana è all’opera per dissimulare, confondere e dividere. Ma non prevarranno, perché la mitezza di Ratzinger incarna già la vittoria dell’Agnello immolato che ha distrutto il demonio e le sue trame.

* da Facebook


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments