I gay pride e “l’opera” della massoneria

I gay pride e “l’opera” della massoneria

di Bartolomeo Di Santo

LA MASSONERIA PARTECIPA ALLE MANIFESTAZIONI DEL GAY PRIDE

Nell’articolo pubblicato da questa rivista on-line il 23 giugno 2021 riguardante la massoneria, oltre a chiarire cosa essa fosse veramente, si è evidenziato anche che essa si è ormai ramificata in ogni paese del mondo, pervadendo tutti gli ambienti e promuovendo molti cosiddetti “diritti civili”, sollecitando leggi contro la vita e la famiglia: l’eutanasia, l’eugenetica, l’aborto, i matrimoni tra persone dello stesso sesso, le adozioni a persone dello stesso sesso, l’utero in affitto (GPA), il gender.

Ma se in passato le “attività” di sponsorizzazione sopra citate erano più o meno nascoste, ora manifestano palesemente le loro intenzioni. Ad esempio, la massoneria inglese ha sponsorizzato sul suo profilo facebook un evento che si sarebbe tenuto lo scorso giugno 2023 sostenendo anche che vi avrebbe partecipato.  

https://m.facebook.com/photo.php?fbid=678164431010230&id=100064500379800&set=a.503414438485231&__cft__%5B0%5D=AZXHyCCzbM_RvY1U-v9TmGS1FAJADs_XsjQoTjnIq7H-z4M_kw2q6Xt6zFpIXBfJIqfzV7RrvuhP0sySsWP5AexU2Bo3awG7bJ7AVDYkspSR7Xn_rVthxLyL4BkUQ7uzXN2sCRsnWBkvtgCVm45KiQgEZvzYOpnX6v55z_yJGrO91jeo3fvBNoCEOt7mWZ4LwqltWYiX6gh8Pga3R5mi6Lgf&__tn__=EH-R&wtsid=rdr_0uh4tmTpJKV1BvZuY

Nella pagina, poi, c’è il seguente link:  https://www.ugle.org.uk/discover-freemasonry/blog/lgbtqia-and-freemasonry-how-openly-gay-freemason-was-instilled-power-be-himself?fbclid=IwAR1vmkI8jLLrlwclZHsMtphm3vTOQppkJMnXDn3AlOnjelvG66q7JJ_1Y4w

che rimanda alla pagina ufficiale della massoneria inglese, nella quale si può leggere l’intervista ad un gay entrato nella massoneria.

Si può sapere anche che la massoneria ha fatto propaganda per la campagna recente vaccinale covid-19 

https://www.youtube.com/watch?app=desktop&v=hWSxB3Dg2-g

Non meraviglierebbe, dunque, se in futuro si venisse a scoprire che, dietro movimenti come il movimento giovanile del ’68, il movimento femminista, i Black-Bloc o i Black Lives Matter, oppure i movimenti ambientalisti, animalisti, la Cancel culture o la ideologia Woke, ci fosse la massoneria. 

Probabilmente, quindi, nell’attacco che oggi vede tristemente protagonisti i bambini, c’è “l’opera” della massoneria. 

Anche l’articolo del 15 aprile scorso, dal titolo “Satana (l’Anti-Cristo) continua a disseminare le sue trappole”, ha evidenziato che i bambini sono particolarmente esposti agli attacchi del male: tanti strumenti come i giochi sul telefono, spettacoli e serie televisive, carte da gioco, vengono spesso utilizzati per deviare le loro giovani menti. 

Infine, nell’articolo del 25 maggio dal titolo “ Sarà questa la scuola (satanica) del futuro?”, veniva evidenziato un altro attacco ai danni dei bambini: una sentenza che aveva permesso ad un gruppo satanico di insegnare ai bambini nelle scuole di una cittadina americana.

Su internet si possono trovare innumerevoli video o foto di adulti nudi, in atteggiamenti lascivi, provocatori e volgari, che intrattengono bambini che non avrebbero ancora deciso il sesso di appartenenza, travestiti anch’essi ed in atteggiamenti certamente non dignitosi. Tali spettacoli servirebbero a “convincere” altri bambini ancora indecisi.

Neanche il settore della moda, talvolta, è esente da contaminazioni.

Ad esempio, il marchio Balenciaga e la campagna pubblicitaria che ha destato molto scalpore con bambini/e con orsetti vestiti con accessori che fanno pensare al sado-masochismo, o anche foto con particolari riferibili a fatti strani: stralci di sentenze inerenti la pornografia infantile, un libro di Michael Borremans, un “artista” che aveva fatto foto particolari con bambini, e il diploma di John Phillip Fischer arrestato con 7 capi di accusa riguardanti abusi su minori. Il marchio si è scusato promettendo di rimuovere la campagna pubblicitaria.

Ora si pubblicizzano abiti per bambini con riferimenti satanici.

Anche l’OMS nel 2010 si era distinta per la pubblicazione delle linee guida: Standards For Sexuality Education in Europe (Standards per l’educazione sessuale in Europa) che aveva sollevato molte perplessità.

https://healtheducationresources.unesco.org/library/documents/standards-sexuality-education-europe-framework-policy-makers-educational-and

Adesso tali linee guida sono state aggiornate con nuove linee guida che riguardano tutte le nazioni: (Comprehensive sexuality education– CSE) “Educazione sessuale completa”.

https://www.who.int/news-room/questions-and-answers/item/comprehensive-sexuality-education

Appare evidente, allora, che si tratta di un attacco senza precedenti all’innocenza dei bambini. 

Sapendo cosa si nascondeva dietro la massoneria, San Massimiliano Kolbe e San Leonardo Murialdo lo avevano spiegato chiaramente. 

San Massimiliano Kolbe aveva raccontato della grande manifestazione massonica avvenuta il 17 febbraio 1917, giorno commemorativo della morte di Giordano Bruno (1548 – 1600). Un corteo massonico era diretto al monumento di Giordano Bruno. Percorse le vie della capitale e si fermò a lungo in piazza S. Pietro sventolando, sotto le finestre del Papa, un vessillo nero con l’effigie di San Michele Arcangelo sotto i piedi di Lucifero ( SK1328 ). Fra gli striscioni che inneggiavano a Satana, in particolare una scritta diceva: “Satana governerà in Vaticano e il Papa lo servirà come guardia svizzera”.

Mentre San Leonardo Murialdo riferiva: “i frammassoni sono gli autori di tutti i mali temporali, religiosi e sociali che affliggono la nostra Italia”. Per il santo, la massoneria, era “la primogenita di satana”,  “criminale nella sua organizzazione segreta, immorale nei suoi principi, empia nella sua dottrina, irrazionale e perversa nella sua azione”. Una setta diabolica che “manovra Re, parlamenti e governi al servizio di Satana, seminando vittime al suo passaggio”.

Apparirà allora evidente il perché della secolarizzazione del mondo e della diffusione generalizzata di mode e costumi abominevoli che, in particolare nel corso negli ultimi 10 anni, hanno corrotto i costumi della società.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments