L’esorcista Vincent Lampert: “stregoneria e pratiche occulte, medium e veggenti, aprono inevitabilmente agli attacchi diabolici”


di Angelica La Rosa

“NON APPENA LE GOCCE D’ACQUA LE CADDERO SULLA FRONTE, INIZIÒ A MANIFESTARSI IL DEMONIO. I SUOI OCCHI ROTEARONO. COMINCIÒ A RINGHIARE E IMPRECARE. AVEVA LA BAVA ALLA BOCCA”

Intervistato durante un episodio del “Tucker Carlson Today” dal celebre conduttore della Fox News Tucker Carlson, per parlare della realtà dei demoni e del potere di Dio, l’esorcista cattolico padre Vincent Lampert, esorcista da più di 15 anni dell’arcidiocesi di Indianapolis, ha spiegato come le persone aprano la propria vita al demoniaco, i diversi livelli e intensità di possessione, il rito di esorcismo della Chiesa e il potere di Dio sugli spiriti maligni.

Padre Lampert, che si è formato come esorcista a Roma, dove ha partecipato a 40 esorcismi, ha esordito parlando del primo esorcismo a cui ha assistito che gli è rimasto “scolpito nella mente”. “Ero in una piccola stanza a parlare con un’anziana donna italiana e con suo marito. Mi stava spiegando perché era posseduta. E io stavo pensando: ‘beh, non sembra così posseduta’”. Poi padre Lampert benedisse la donna con l’acqua santa e, racconta, “non appena le gocce d’acqua le caddero sulla fronte, iniziò a manifestarsi il demonio. I suoi occhi rotearono. Cominciò a ringhiare e imprecare. Aveva la bava alla bocca”.

Quando è stato nominato, padre Lampert era uno dei soli 12 esorcisti in tutti Stati Uniti. Da allora il numero è cresciuto fino a circa 125, anche a seguito del vertiginoso aumento delle richieste dei fedeli provati dalle attività demoniache.

“Attualmente ricevo circa 3.500 e-mail, telefonate e lettere all’anno da persone in tutti gli Stati Uniti e in tutto il mondo”, ha affermato padre Lampert. La metà degli individui che vede non sono cattolici.

In quanto protestante, Carlson si è detto sorpreso nell’apprendere che gli esorcismi sono ancora considerati reali e praticati dalla Chiesa cattolica. Il giornalista conservatore ha sottolineato, onestamente, che Gesù stesso ha parlato direttamente di possessione demoniaca nei Vangeli e ha esorcizzato le persone, come facevano anche gli Apostoli. “Quindi, per un cristiano credente, non c’è dubbio che sia reale”, ha detto Carlson, lamentandosi del fatto che la Chiesa episcopale, di cui è membro, non addestra esorcisti. “Penso che molte persone, anche protestanti come me, stiano arrivando alla conclusione che non abbiamo davvero tutte le risposte”.

Uno dei compiti principali degli esorcisti, ha raccontato padre Lampert, è trovare il “punto di ingresso” del demoniaco nella vita di una persona. L’anziana italiana, come molte persone che subiscono una possessione, aveva partecipato a pratiche occulte, come la consulenza di medium o veggenti e l’uso della stregoneria. Padre Lampert ha messo in guardia contro tale attività, sottolineando che essa stabilisce una connessione con “il mondo demoniaco” e provoca inevitabilmente attacchi diabolici.

Gli spiritualisti hanno sempre “il potere” grazie al male “che agisce attraverso di loro”, consapevolmente o inconsapevolmente. “Ogni volta che qualcuno viene coinvolto con le forze del male alla fine il demoniaco lo attaccherà e cercherà di distruggerlo, anche se inizialmente sembra un vantaggio”, ha spiegato l’esorcista. “Qualcuno che va da un sensitivo o da un medium sente qualcosa che gli piace, e così continuano a ad andarci ancora ed ancora. Ma la connessione che verrà stabilita è con il mondo dei demoni, e alla fine il diavolo vorrà ottenere la sua paga. E il modo in cui vieni pagato è cercare di distruggere la vita di qualcun altro”.

“Un altro modo comune in cui i demoni entrano nella vita delle persone è attraverso il peccato mortale abituale”, ha spiegato l’esorcista. “Per cui le persone diventano così disconnesse da Dio che cercano di creare la propria verità. Ed è esattamente ciò che ha fatto il diavolo nella sua caduta originaria”.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments