Occidente e Russia, due pesi e due misure

Occidente e Russia, due pesi e due misure

di Martino Mora 

LA MAGGIORANZA DEL GRANDE SUD (DEL MONDO) RIFIUTA LE SANZIONI CONTRO LA RUSSIA

“La maggioranza del grande Sud (del mondo) rifiuta le sanzioni contro la Russia. Ci accusa di usare due pesi e due misure, non avendo noi condannato la guerra degli americani in Iraq. Di non aiutare un altro popolo che considera oppresso, quello palestinese. Di avere seminato il caos con lo scellerato intervento militare che depose Gheddafi nel 2011”. (Cosi Federico Rampini sul Corriere della Sera).

Persino Rampini, ogni tanto, si lascia scappare qualche verità. Nel mondo extra-occidentale non ci considerano solo dei dissoluti, dei degenerati anche contronatura. Ma pure dei grandissimi ipocriti. Purtroppo hanno ragione.

Tutti coloro che oggi si scandalizzano per i bombardamenti russi in Ucraina, facendo paragoni tra Putin e Stalin o tra Putin e Hitler, hanno per decenni applaudito ai bombardamenti yankee e alle “guerre umanitarie”, da Belgrado a Kabul, da Baghdad a Tripoli.

A cominciare da certe mummie e dalla “libera” stampa.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments